Tag Archives: cucinare

Gnocchi di zucca ai porcini

Gnocchi di zucca ai porcini

Naturalmente …. Giovedì Gnocchi!

Tengo fede al famoso detto popolare ed oggi che è giovedì mi sono preparata un piatto gigante di gnocchi.

In realtà doveva essere una porzione per due, avevo cotto 2 piccole zucche, ma ieri me ne sono mangiata metà e così 2 porzioni non ci stavano.

È risaputo che sono una mangiona… mi sono spazzolata 400 gr di gnocchi 🙈

Ingredienti per 2 porzioni di Gnocchi di zucca ai porcini:

  • Zucca 330 gr
  • Farina di farro 170 gr+qb per tagliere
  • Passata di pomodoro 200 ml
  • Porcini secchi 2 manciate
  • Pomodori secchi 4 metà
  • Mozzarella vegetale Violife 1 fettina
  • Spicchio di aglio 1
  • Sale prezzemolo rosmarino peperoncino qb

20170908_1035491701297298.jpg

Procedimento

Tagliare la zucca a metà e metterla in forno in una teglia a faccia in giù, a 200° finché la buccia non sarà morbida.

Lasciare raffreddare la zucca, io l’ho cotta il giorno prima.

Schiacciare la zucca molto bene con lo schiaccia patate, non deve rimanere nessun pezzetto duro.

Mescolare la zucca con la farina e formare dei piccoli salsicciotti da cui verranno tagliati tocchetti da 2 cm circa.

Setacciare gli gnocchi con un colino per eliminare la farina in eccesso e cuocere in abbondante acqua bollente, per pochi minuti finché non vengono a galla.

Cuocerne pochi per volta, con una schiumarola prelevarli quando sono cotti e metterli in acqua fredda per bloccare la cottura.

In una padella scaldare una spicchio d’aglio e stufarlo con poca acqua, aggiungere i funghi precedentemente reidratati finché non sprigionano tutto il loro profumo. Metterli da parte.

Lasciare l’aglio in padella aggiungere la passata di pomodoro con un poco di acqua, salare e lasciare ridurre.

Quando inizia ad addensarsi aggiungere i funghi, i pomodori secchi, gli gnocchi e la mozzarella vegetale filante.

Regolare con le spezie a piacere, servire con una spolverata di prezzemolo.

Cuor di mela al cocco uvetta e cioccolato

Cuor di mela al cocco uvetta e cioccolato

La Torta Senza … sana leggera e buonissima.

Era da Natale che non preparavo un dolce, sto cercando di evitare oli e zucchero perché mi sento decisamente meglio non mangiandone.

Ma perché mai rinunciare ad una bella fetta di torta!?

Molto meglio invece preparare una buonissima torta senza olio e senza zucchero, che però mantenga tutto il suo gusto e sofficezza.

Prepariamo quindi il Cuor di mela al cocco uvetta e cioccolato.

Ingredienti per 6 persone Cuor di mela al cocco uvetta e cioccolato

  • Farina di farro 200 gr
  • Nocciole tritate finemente 50 gr
  • Cocco rapé 25 gr
  • Sciroppo d’agave 100/120 gr (o malto di riso)
  • Lievito per dolci 1/2 bustina
  • Pizzico di sale
  • Mele grattugiate 2
  • Acqua 200 ml
  • Uvetta 2 cucchiai+guarnizione
  • Cioccolato findente 4 quadretti oppure 2 cucchiai di gocce
  • Cannella qb

Procedimento

In una ciotola capiente setacciare la farina, aggiungere nocciole il cocco ed il lievito.

Unire anche le mele in modo da infarinarle bene e quindi asciugarle.

Aggiungere a questo punto l’agave, il sale, l’uvetta, il cioccolato e l’acqua, mescolando per amalgamare bene il tutto incorporando aria dal basso verso l’alto.

Trasferire in una teglia e decorare la superficie con un po’ di uvetta.

Cuocere in forno ventilato pre riscaldato a 180° per circa 30 minuti o finché ben cotta.

Kiwi sotto la neve 

Kiwi sotto la neve

Panna cotta al kiwi con topping al cacao, senza zucchero olio e glutine, e neve di cocco.

Preparo sempre torte lievitate, prodotti da forno…

Questa volta invece ho voluto preparare un dolce al cucchiaio, in tema con il freddo clima che ormai è arrivato.

Kiwi sotto la neve

Ingredienti per 1 porzione Kiwi sotto la neve:

Per la panna cotta:

Per il topping:

  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • Sciroppo d’agave qb
  • Farina di cocco
  • Fettine di kiwi

Procedimento:

Questo dolce è velocissimo e molto facile da preparare.

Sbucciare il kiwi e frullarlo con il succo di limone e lo sciroppo d’agave in una quantità a piacere in base a quanto si vuole dolcificare.

A parte scaldare in un pentolino il latte di riso con l’agar agar, continuando a mescolare vigorosamente. portare a bollore e poi cuocere 2 minuti a fuoco medio basso.

A questo punto versare il latte nel frullatore con il kiwi e frullare pochi secondi per amalgamare bene il tutto.

Trasferire quindi il composto in uno stampo per muffin o per tortini, lasciare raffreddare a temperatura ambiente e poi, quando inizia a solidificare, trasferire in frigorifero.

In una ciotolina mescolare il cacao con lo sciroppo d’agave, fino ad ottenere una crema liscia, fluida e lucida, eventualmente aggiungere un goccio di acqua per renderla più liquida.

Rovesciare la panna cotta nel piatto da portata, decorare con il topping al cacao, le fettine di kiwi e la farina di cocco.

Biscotti al burro con gocce di cioccolato gluten free

Biscotti al burro con gocce di cioccolato gluten free

Il classico cookie, il biscottone al burro in versione vegan

Sono sempre stata una golosona e dolci e biscotti erano tra le mie cose preferite, anche se non ero in grado di cucinare e mangiavo solo cose confezionate.

https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?o=29&p=12&l=ur1&category=cybermonday2017&banner=07QGT3PHE3K9HE4WHZR2&f=ifr&linkID=827a14596f5add1d439dad014c35fe34&t=lavegcucinase-21&tracking_id=lavegcucinase-21

Oggi mi diverto da matti a ricreare sapori e consistenze senza l’utilizzo di ingredienti di origine animale, e rendere possibile che sempre più persone possano godere dei piaceri della tavola 100% vegetali.

Ingredienti per 8 Biscotti al burro con gocce di cioccolato gluten free:

  • 200 gr mix farina senza glutine
  • 25 gr farina mandorle
  • 25 gr farina mais
  • 100 gr zucchero di canna integrale
  • 55 gr gocce di cioccolato
  • 15 gr >>farina<< di lupini+45 gr acqua
  • 50 gr burro vegan oppure 40 gr di olio di semi
  • 1/2 cc cremor tartaro o lievito per dolci
  • >>cardamomo in polvere<<
  • Acqua qb

screenshot_20171127-1650261700178865.jpg

Procedimento:

Mescolare energicamente o con le fruste il burro e lo zucchero in modo da formare una specie di crema.

Aggiungere dunque la farina di lupini precedentemente stemperata in acqua e poi il lievito, mescolando.

A questo punto unire le farine e il cardamomo, se l’impasto è troppo asciutto aggiungere un goccio di acqua, fino ad avere un impasto malleabile ma compatto, aggiungere in fine le gocce di cioccolato.

Con le mani creare delle palline, più o meno grandi (io ho fatto dei biscottoni) e appoggiarle sulla teglia e carta forno schiacciandole leggermente con le mani, continuare fino alla fine dell’impasto.

L’impasto dev’essere morbido ma malleabile, se risultasse troppo secco aggiungere un gocci odi acqua.

Cuocere in forno pre riscaldato a 180° per 20/25 minuti, se dovessero risultare troppo morbidi azionare la funzione ventilato e aprire leggermente lo sportello per 5 minuti.

Lasciarli raffreddare prima di toccarli poi trasferirli su una griglia per farli asciugare sotto.

screenshot_20171127-165334337370699.jpg

RETE TICINO

Rete di economia solidale, Permacultura, Transizione e Decrescita nella Svizzera italiana

BioRama

Azienda Agricola Biologica di Andrea Girolimetto

plantifullybasedblog.wordpress.com/

always delicious, always vegan

MamaVegan

Cucina Vegana Mediterranea

Ory in cucina

Buon Gusto a tutti!

Medico di te stesso

Nutrimento per il corpo e lo spirito

Centro Studi Igienismo

La natura è Sovrana Medicatrice dei mali. Primo non nuocere. L’aria pura è il primo alimento e il primo medicamento. Nessun veleno serva mai a curare un malato!

Manipura Spiritual & Nutrition

"Ogni incontro è uno specchio"

VALDO VACCARO

IL PUNTO DI VISTA IGIENISTA

Rasta garage DREADMAKER Milano e Italia

DREAD (rasta) Maker viaggiatori: dalla testa intera di dreadlocks alle riparazioni di dreads rovinati, extension artigianali e accessori di legno, rame, metallo da mondo. Dread addicted? SI!

Studio LATTANZIO

Consulenza, assistenza e formazione in Igiene degli alimenti e Sicurezza sul lavoro. La mia professionalità al tuo servizio.

UnUniverso

Un Mondo Migliore

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

londarmonica

studio e ricerca: voce parlata - voce cantata - pratica strumentale