Tag Archives: autunno

Ravioli allo zafferano, zucca e castagne con salsa ai funghi

Ravioli allo zafferano, zucca e castagne con salsa ai funghi

Il piatto forte della mia cena a domicilio

lavegcucinaserena_baxc6dxnckg1399570692.jpg

Sabato ho realizzato la mia prima cena a domicilio, che esperienza meravigliosa.

Avevo già fatto diversi eventi di home restaurant, ma sempre a casa mia, cucinare in una cucina sconosciuta mi terrorizzava abbastanza, invece mi sono trovata molto bene, ho conosciuto persone meravigliose e se pur ho lavorato tantissimo per tutto il giorno mi sono divertita moltissimo e spero di ripetere l’esperienza al più presto.

Per questa cena ho realizzato 3 portate, antipasto, primo e dessert, e questi ravioli allo zafferano hanno avuto un successone, i commensali erano quasi tutti onnivori (eccetto 1) e sono rimasti colpiti dalla pasta fresca senza uova, ma soprattutto dalla bontà del ripieno di zucca e castagne.

Vediamo quindi come prepararli.

Ingredienti Ravioli allo zafferano per 6 persone

Per la Pasta

  • 300 gr farina di farro
  • 120 gr acqua bollente
  • Zafferano in pistilli

Per il Ripieno

  • 150 gr zucca al forno
  • 150 gr castagne bollite
  • 1/2 cipolla
  • Sale
  • Pepe
  • Prezzemolo

Salsa

Procedimento:

Ho realizzato un video passo passo per la realizzazione di pasta e ripieno, in modo che tu possa rifarli, magari per un’occasione speciale.

Io ho tirato la pasta a mano perché sono momentaneamente senza >> macchina per tirare la pasta >, ma ti consiglio vivamente se non ce l’hai di acquistarla, costa pochissimo ed è 1000 volte meglio del matterello.

Per la salsa ai funghi invece lavare bene i funghi, quindi tagliarli a fettine, saltarli in padella con cipolla e se piace uno spicchio di aglio.

Spolverizzare con del prezzemolo e poi frullare tutto con tanta acqua quanto serve per ottenere una crema liscia e non troppo densa.

Cuocere i ravioli in acqua bollente per 3 minuti, scolarli con una >> ramina -> e condirli con la salsa ai funghi.

Concludere il piatto con del formaggio grattugiato veg.

Carciofo in fiore agrodolce

Carciofo in fiore agrodolce

Realizzo questo piatto per il contest #mysterybox della rivista >>We Veg<<.

Carciofo in fiore agrodolce

Il contest prevede la realizzazione di una ricetta con tofu, olive e carciofi.

Io ho voluto azzardare contrasti un po’ spinti, con accostamenti decisamente inusuali, che a me sono piaciuti moltissimo. Un piatto agrodolce e anche un pochino piccante, ideale come antipasto.

Ingredienti per 2 persone Carciofo in fiore agrodolce:

Per la pasta:

  • farina di farro 80 gr
  • acqua bollente 30 gr
  • 1 pizzico di curcuma

Per il ripieno:

  • >>tofu<< 100 gr
  • olive 10
  • cipolla 1/2
  • aceto di mele 1 cucchiaio
  • olio di cocco 2 cucchiaini
  • acqua qb
  • sciroppo d’agave
  • sale
  • curry

Per il condimento:

  • 2 carciofi
  • spicchio di aglio 1
  • olio EVO 1 cucchiaio
  • 1 manciata di capperi
  • salsa di soia 1 cucchiaio
  • burro di arachidi 1 cucchiaio
  • acqua ab
  • sale e pepe
  • erba cipollina

Procedimento:

Innanzitutto preparare la pasta fresca, impastando la farina e la curcuma con l’acqua bollente e fare riposare l’impasto per mezz’ora in frigo.

Ora in una padella anti aderente scaldare l’olio di cocco, soffriggere la cipolla, caramellandola leggermente con dello sciroppo d’agave, poi sbriciolare il tofu (precedentemente bollito per circa 10 minuti) nella padella.

Dopo un paio di minuti sfumare con l’aceto di mele e aggiungere il curry e le olive tagliate a pezzetti, regolare di sale e tenere da parte.

Riprendere quindi l’impasto estenderlo con il matterello non troppo fine poi copparlo in 4 dischi di media grandezza.

A questo punto disporre una cospicua parte di tofu e olive al centro di 2 dischi e coprirli con i rimanenti e sigillare i bordi con i rebbi della forchetta.

Pulire la padella e soffriggere l’aglio ed in fine il carciofo, che dovrà essere stato sfogliato lasciando solo il cuore intatto, cuocere quindi sia il cuore che le singole foglie.

Mentre in un pentolino stemperare il burro d’arachidi con la salsa di soia e un po’ d’acqua.

A parte cuocere i ravioloni in abbondante acqua bollente fino al momento in cui verranno a galla.

Comporre quindi il piatto farcendo il cuore di carciofo con un po’ di tofu al curry e olive, disporre poi il raviolo e i vari petali di carciofo, i capperi, qualche rondella di oliva e condire il raviolo con la salsa di burro di arachidi.

Completare il piatto con un pizzico di pepe ed erba cipollina.

Burger di zucca patate dolci e lenticchie

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Burger di zucca patate dolci e lenticchie

Un secondo leggero e molto saziante, senza grassi e senza glutine, per soddisfare le esigenze di chiunque.

Ieri è stata una giornata particolare, all’insegna delle patate….una delle mie giornate preferite.  In mattinata sono andata a Milano, io e mia mamma compiano gli anni con un giorno di distanza, dovevamo festeggiare, ma non abbiamo trovato un ristorante aperto che fosse comodo per noi.

Lei è ricoverata in una casa anziani e così abbiamo mangiato al bar della struttura, che però forniva solo piatti pronti congelati…no comment.

Per fortuna mi ero premunita e mi ero portata 400 gr di patate lesse, mi sono fatta preparare un piatto di insalata a cui ho aggiunto le mie patate ed il pasto era pronto e molto soddisfacente.

20170827_101015

Tornata a casa mi sono resa  conto che avevo 1/2 zucca e 1/2 patata dolce al forno avanzate dal giorno prima e visto che oggi ho iniziato la detox crudista dovevo assolutamente finirle per evitare che andassero a male.

Ecco che sono nati i così questi buonissimi Burger di zucca, patate dolci e lenticchie.

Ingredienti per 6/8 Burger di zucca patate dolci e lenticchie:

  • 175 gr zucca al forno
  • 175 gr patata dolce al forno
  • 80 gr lenticchie pesate crude
  • 3 cucchiai farina di mais
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 cipolla
  • Peperoncino
  • Curry
  • 2 cucchiaini miso
  • 3 cucchiai farina di mandorle
  • 1 cucchiaio semi di lino

Procedimento:

Cuocere al forno 1/2 zucca e 1/2 patata dolce con tutta la buccia senza aggiungere nulla, prelevare la polpa e metterla nel frullatore con le lenticchie bollite (80 gr a crudo).

Aggiungere 1/2 cipolla 1 spicchio di aglio (facoltativo se piace) e spezie a piacere io ho usato un pizzico di curry e peperoncino e del basilico secco, 2 cucchiaini di miso invece del sale e qualche cucchiaio di farina di mais per addensare.

Frullare tutto insieme (se ti serve un frullatore da un’occhiata qui), comporre  i burger con l’aiuto di un cucchiaio e farli cuocere in forno senza olio con carta forno a 180° per mezz’oretta girandoli a metà cottura.

Qui serviti con della senape.

20170827_210018

Muffins senza glutine farciti all’albicocca 

Muffins senza glutine farciti all’albicocca

Continuano le colazioni vegane e gluten free al ristorante. 

Quello che più mi dà piacere è che i miei dolcetti sono particolarmente apprezzati da clienti che sono abituati al cibo tradizionale ed ai dolci con uova e burro.

Anche se utilizzo farine senza glutine e quindi la consistenza comunque è diversa da ciò a cui sono abituati. 

E dunque realizzo i miei dolcetti Ancor a più volentieri. 

Certo non utilizzo la parola vegan altrimenti non li mangerebbe più nessuno.

È incredibile il pregiudizio che ancora c’è intorno al tema vegan, dovuto alla mancanza di conoscenza di ciò che significa. 

Ma non importa, la cosa importante è trasmettere il messaggio che anche vegetale è buono, fare conoscere nuovi sapori sperando che sempre più persone scelgano di rinunciare ai prodotti di origine animale.

Ingredienti per 9 muffins:

  • 150 gr di mix farine senza glutine
  • 50 gr farina di mais
  • 50 gr farina di mandorle
  • 130 gr zucchero di canna+q.b.
  • 1/2 bustina di cremor tartaro
  • 2 cucchiai di semi di chia
  • 50 gr olio di semi di girasole
  • Succo di 1 arancia
  • 9 cucchiaini di marmellata di albicocche
  • Cacao q.b.
  • 150 ml Acqua o latte vegetale

Procedimento:

In una ciotola capiente unire gli ingredienti secchi compresi i semi di chia, aggiungere l’olio e massaggiare con le mani le farine fino ad ottenere un composto sabbioso. 

A questo punto aggiungere il succo d’arancia e iniziare a mescolare.

Incorporare anche l’acqua, mescolando energeticamente con una frusta per incorporare aria. 

Versare 2/3 del composto nei pirottini per muffins, aggiungere 1 cucchiaino di marmellata in ognuno è coprirla con il restante impasto.

Spolverare con poco zucchero di canna, poi cuocere in forno pre-riscaldato a 160° per 5 minuti, e poi a 180° per 25 minuti.  

Mettere un contenitore con dell’acqua nel forno per mantenere umido l’ambiente. 

Pane o pizza? Meglio entrambi

Pane o pizza? Meglio entrambi

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Chi è che non ama la pizza? Un alimento che mette d’accordo tutti!

Anche nelle pizzerie sempre più spesso si trova ormai per fortuna l’impasto fatto con la farina integrale, anche all’Osteria Ristorante Bar Ideal dove lavoro (infatti devo ringraziare il mio collega pizzaiolo per questa ricetta);

Continua a leggere

Riso rosso con zucca castagne e latte di cocco

Riso rosso con zucca castagne e latte di cocco

Riso rosso con zucca castagne e latte di cocco

Piatto autunnale d’eccellenza Riso rosso con zucca castagne e latte di cocco

La scorsa domenica io e mio marito siamo andati in cerca di castagne e ne abbiamo trovate parecchie 🙂

Ci siamo fatti un po’ di caldarroste, ma a me piace sperimentare e così una parte di quelle caldarroste le ho utilizzate per fare un risotto molto particolare. Continua a leggere

RETE TICINO

Rete di economia solidale, Permacultura, Transizione e Decrescita nella Svizzera italiana

BioRama

Azienda Agricola Biologica di Andrea Girolimetto

plantifullybasedblog.wordpress.com/

always delicious, always vegan

MamaVegan

Cucina Vegana Mediterranea

Ory in cucina

Buon Gusto a tutti!

Medico di te stesso

Nutrimento per il corpo e lo spirito

Centro Studi Igienismo

La natura è Sovrana Medicatrice dei mali. Primo non nuocere. L’aria pura è il primo alimento e il primo medicamento. Nessun veleno serva mai a curare un malato!

Manipura Spiritual & Nutrition

"Ogni incontro è uno specchio"

VALDO VACCARO

IL PUNTO DI VISTA IGIENISTA

Rasta garage DREADMAKER Milano e Italia

DREAD (rasta) Maker viaggiatori: dalla testa intera di dreadlocks alle riparazioni di dreads rovinati, extension artigianali e accessori di legno, rame, metallo da mondo. Dread addicted? SI!

Studio LATTANZIO

Consulenza, assistenza e formazione in Igiene degli alimenti e Sicurezza sul lavoro. La mia professionalità al tuo servizio.

UnUniverso

Un Mondo Migliore

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

londarmonica

studio e ricerca: voce parlata - voce cantata - pratica strumentale