Secondi

Polpette al sugo, un grande classico

Chi non ama le polpette al sugo!? Impossibile! Sono una delle cose più goderecce in assoluto, rigorosamente seguite da scarpetta fino a consumare il piatto. 😂

Naturalmente quelle di cui parliamo sono polpette completamente vegetali, che si possono realizzare con i più svariati ingredienti e sono un ottimo modo per non sprecare gli avanzi.

E così facciamo anche al ristorante, seguendo la nostra politica zero waste.

Continua a leggere

Polpette di melanzane super saporite

Polpette di melanzane super saporite

Un grande classico della cucina vegetariana, ma naturalmente senza uova

Qualche giorno fa mio marito, grande amante delle melanzane, mi ha chiesto se gli preparavo le polpette di melanzane.

È difficile che lui mi chieda qualche piatto, di solito ama prepararsi da mangiare da solo, quindi ne ero super felice.

Anche perché essendo diversi giorni che mangio solo cibo crudo mi mancavano molto i fornelli.

Mi ha chiesto di prepararle cin degli ingredienti ben precisi e io mi sono messa all’ opera.

Ingredienti per 26 polpette di melanzane super saporite

  • melanzane medie 2
  • cipollotto rosso di calabria 1
  • pomodori secchi 5
  • olive 10
  • aglio in polvere
  • tamari 1 cucchiaio
  • semi di chia 3 cucchiai+6 cucchiai di acqua
  • nocciole tritate 30 gr
  • farina di mais
  • farina di ceci 30 gr+60 gr acqua
  • olio EVO 1 cucchiaio
  • sale

Procedimento

Come prima cosa incidere le melanzane e cuocere in forno per 30/40 minuti a 180°, finché non saranno molto morbide e la pelle si toglierà facilmente da sola.

Lasciarle raffreddare, sbucciarle e lasciarle scolare con in peso sopra per mezz’oretta.

In una padella anti-aderente scaldare 1 cucchiaio di olio EVO e soffriggere il cipollotto affettato, aggiungere le melanzane tagliate a tocchi, sfumare con il tamari e poi aggiungere le olive e i pomodori secchi a pezzetti.

Lasciarle raffreddare, nel frattempo macinare i 3 cucchiai di semi di chia e lasciarli in ammollo in 6 cucchiai di acqua.

Mettere in un tritatutto le melanzane condite, i semi di chia, 30 gr di nocciole tritate, l’aglio in polvere, salare a piacere e tritare grossolanamente.

Lasciare riposare mezz’ora in frigo, per lo stesso tempo lasciare riposare la pastella preparata con la farina di ceci e l’acqua.

In una ciotola versare della farina di mais fioretto, condita con un pizzico di sale e erbe a piacere, io ho usato prezzemolo.

Con le mani comporre le polpette, passarle nella pastella e poi nella panatura i mais.

Preparare a piacimento, oppure congelare per utilizzi futuri.

Mio marito le ha preparate al sugo rosso…deliziose.

Stufato di tempeh al latte di cocco

Stufato di tempeh al latte di cocco

Un piatto per il pranzo della domenica in famiglia

Una delle foodblogger e Chef che più mi piace e che seguo sempre è Marzia del blog “La Taverna degli Arna“, questa è una rivisitazione di una sua ricetta, di cui trovate l’>>originale qui<<.

Io cerco sempre nuove ricette per prendere più che altro ispirazione, ma è molto difficile che poi la segua alla lettera, e così è stato anche in questo caso.

Ecco quindi come ho preparato il mio stufato di tempeh al latte di cocco.

Ingredienti per lo stufato di tempeh al latte di cocco x 2p:

  • tempeh 100 gr (>>qui il procedimento per autoprodurlo<<)
  • carota 1 piccola
  • zucca 1/2 piccola
  • cipollotto 1
  • porcini essiccati 15 gr
  • anacardi ammollati tostati 50 gr
  • latte di cocco 50 gr
  • acqua qb
  • sale, pepe, peperoncino qb
  • aceto di mele 2 cucchiai
  • aneto per guarnire
  • succo di 1/4 di limone

lavegcucinaserena_betaxxtnoc3700245692.jpg

Procedimento

Come prima cosa ammollare i funghi, tagliare la zucca a metà e cuocerla in forno mezz’ora a 200° fino a che la buccia sarà molto morbida.

Quindi mondare e tagliare le verdure, scaldare una padella soffriggere il cipollotto, aggiungere le carote e lasciare cuocere qualche minuto.

A questo punto aggiungere i funghi, un pizzico di sale e peperoncino a piacere, lasciare insaporire, quindi unire anche il tempeh e sfumare con aceto di mele (o volendo con del vino).

Aggiungere un poco di acqua e lasciare cuocere a fiamma bassa, nel frattempo frullare gli anacardi con il latte di cocco, aggiungendo acqua fino ad avere un composto liscio e cremoso.

Ora unire la crmea di cocco e anacardi allo stufato ed amalgamare bene, regolare di sale e pepe.

Trasferire quindi in un piatto da portata e guarnire con qualche rametto di aneto.

lavegcucinaserena_BetAXQJHR-G.jpg

Tofu fatto in casa

Tofu fatto in casa

Il formaggio vegetale più famoso al mondo, uno degli alimenti base della cucina orientale, da preparare facilmente a casa tua.

Durante il corso professionalizzante alla >> Joia Academy -> uno dei piatti che abbiamo preparato è stato il tofu, lo abbiamo cucinato in diversi modi, ad esempio abbiamo realizzato il tofu fritto, oppure in carpione.

Ma soprattutto abbiamo realizzato il tofu a partire dai fagioli di soia secca, io amo fare formaggi e quindi questa lezione mi è piaciuta particolarmente.

Avevo già provato a fare il tofu a casa, ma con proporzioni tra soia e acqua completamente sbagliate con risultati fallimentari.

Ora invece faccio un tofu eccezionale, molto molto più buon odi quello che si può trovare al supermercato, se non ti andasse di cimentarti con la cagliatura per mancanza di voglia o tempo contattami, realizzo tofu anche su ordinazione.

Ma veniamo quindi alla ricetta.

Ingredienti per un panetto di Tofu da 270 gr

Attrezzatura necessaria (acquistabile direttamente su Amazon):

1- >> Pentola capiente a bordi alti ->

2- >> Schiumarola ->

3- >> Frullatore potente, io uso il Bimby, ma può andar bene ad esempio anche il >>KENWOOD BLEND-X PRO->

4- >> Sacchetto per filtrare latte vegetale ->

5- >> Fuscelle ->

6- >> Bilancia per alimenti ->

7- Canovaccio

E’ importante avere un frullatore potente per avere la miglior resa possibile e non buttare nutrienti preziosi.

Procedimento:

Mettere in ammollo la soia per 1 notte o comunque per almeno 8 ore, ma anche 12, cambiando l’acqua almeno un paio di volte.

Sciacquare i fagioli di soia metterli nel frullatore e frullare alla massima velocità per circa 2 minuti, nella metà di acqua.

Aggiungere la restante acqua e portare a bollore per 5 minuti.

A questo punto far raffreddare e filtrare il latte ottenuto utilizzando il >>sacchetto apposito-> e strizzare bene, conservare in frigo l’okara (il residuo secco filtrato che si potrà utilizzare per altre ricette).

Versare il liquido ottenuto nella pentola, nel frattempo sciogliere il nigari in 100 ml di acqua e tenere da parte.

Ora scaldare il latte, quando inizia a bollire e ad aumentare di volume versare nella pentola l’acqua con il nigari e togliere dal fuoco.

Mescolare leggermente, coprire la pentola con il canovaccio e fare riposare 15/20 minuti, a questo punto il latte sarà completamente cagliato.

Con l’aiuto della schiumarola trasferire la cagliata nelle fuscelle e lasciare scolare il siero.

A questo punto il tofu è pronto, conservarlo in un barattolo con soluzione di acqua e sale (8 gr di sale per 1 lt di acqua), bollire il tofu per qualche minuto prima di consumarlo.

Oltre che per piatti salati è ottimo ad esempio anche per gustose cheese cake come la mia >>Tofucake all’albicocca->

Burger di zucca patate dolci e lenticchie

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Burger di zucca patate dolci e lenticchie

Un secondo leggero e molto saziante, senza grassi e senza glutine, per soddisfare le esigenze di chiunque.

Ieri è stata una giornata particolare, all’insegna delle patate….una delle mie giornate preferite.  In mattinata sono andata a Milano, io e mia mamma compiano gli anni con un giorno di distanza, dovevamo festeggiare, ma non abbiamo trovato un ristorante aperto che fosse comodo per noi.

Lei è ricoverata in una casa anziani e così abbiamo mangiato al bar della struttura, che però forniva solo piatti pronti congelati…no comment.

Per fortuna mi ero premunita e mi ero portata 400 gr di patate lesse, mi sono fatta preparare un piatto di insalata a cui ho aggiunto le mie patate ed il pasto era pronto e molto soddisfacente.

20170827_101015

Tornata a casa mi sono resa  conto che avevo 1/2 zucca e 1/2 patata dolce al forno avanzate dal giorno prima e visto che oggi ho iniziato la detox crudista dovevo assolutamente finirle per evitare che andassero a male.

Ecco che sono nati i così questi buonissimi Burger di zucca, patate dolci e lenticchie.

Ingredienti per 6/8 Burger di zucca patate dolci e lenticchie:

  • 175 gr zucca al forno
  • 175 gr patata dolce al forno
  • 80 gr lenticchie pesate crude
  • 3 cucchiai farina di mais
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 cipolla
  • Peperoncino
  • Curry
  • 2 cucchiaini miso
  • 3 cucchiai farina di mandorle
  • 1 cucchiaio semi di lino

Procedimento:

Cuocere al forno 1/2 zucca e 1/2 patata dolce con tutta la buccia senza aggiungere nulla, prelevare la polpa e metterla nel frullatore con le lenticchie bollite (80 gr a crudo).

Aggiungere 1/2 cipolla 1 spicchio di aglio (facoltativo se piace) e spezie a piacere io ho usato un pizzico di curry e peperoncino e del basilico secco, 2 cucchiaini di miso invece del sale e qualche cucchiaio di farina di mais per addensare.

Frullare tutto insieme (se ti serve un frullatore da un’occhiata qui), comporre  i burger con l’aiuto di un cucchiaio e farli cuocere in forno senza olio con carta forno a 180° per mezz’oretta girandoli a metà cottura.

Qui serviti con della senape.

20170827_210018

Plantifully Based

always delicious, always vegan

MamaVegan

Cucina Vegana Mediterranea

Digiuno e dieta Vegan Crudista

Il più grande strumento di purificazione per corpo, mente e spirito

Ory in cucina

Buon Gusto a tutti!

Medico di te stesso

Nutrimento per il corpo e lo spirito

Centro Studi Igienismo

La natura è Sovrana Medicatrice dei mali. Primo non nuocere. L’aria pura è il primo alimento e il primo medicamento. Nessun veleno serva mai a curare un malato!

Manipura Spiritual & Nutrition

"Ogni incontro è uno specchio"

VALDO VACCARO

IL PUNTO DI VISTA IGIENISTA

Rasta garage DREADMAKER Milano e Italia

DREAD (rasta) Maker viaggiatori: dalla testa intera di dreadlocks alle riparazioni di dreads rovinati, extension artigianali e accessori di legno, rame, metallo da mondo. Dread addicted? SI!

Studio LATTANZIO

Consulenza, assistenza e formazione in Igiene degli alimenti e Sicurezza sul lavoro. La mia professionalità al tuo servizio.

UnUniverso

Un Mondo Migliore

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

londarmonica

studio e ricerca: voce parlata - voce cantata - pratica strumentale

E.V.A.

La voce dei senza voce

Piatti Vegani PinaVeg LifeStyle

Ricette di Cucina Vegana e RawVegan per un alimentazione Cruelty Free Sana Consapevole Colorata piena di Energia

Dolceverde

Blog di pasticceria vegana di Silvia Roveri