Primi

Pasta viola agli asparagi e tofu strapazzato

Solitamente non condivido le ricette del ristorante, ma questa pasta mi ha lasciato senza parole, per la bellezza in primis, l’effetto visivo è molto accattivante, e il gusto non è certo da meno.

Un piatto che io e la mia collega abbiamo inventato in 2 minuti, ispirate dal cavolo viola.

Così semplice da realizzare, ideale per stupire amici e parenti, e ideale per l’imminente Pasqua (io non festeggio nessuna ricorrenza religiosa, ma se stai cercando disperatamente idee per il pranzo di domenica questo può sicuramente fare per te), visto il colore tipico di questo periodo di Quaresima.

Continua a leggere

Risotto al radicchio rosso e pleurotus, con crema di mango al balsamico

Stasera potevo fare la peggiore ciofeca di sempre. Aprire il frigo e prendere ingredienti a caso, 2 poveri mango e mezzo radicchio che stavano per tentare il suicidio, avocado, funghi pleurotus, cipolla rossa. Ed ecco che ne esce un risotto (magari se non avessi messo tutta tutta la crema di mango sarebbe stato meglio 😅) al radicchio e pleurotus, Continua a leggere

Risotto al vino rosso con funghi e pomodori secchi

Risotto al vino rosso con funghi e pomodori secchi

Un piatto veloce ma d’effetto

Ormai i giochi sono fatti, fra un paio di mesi il mio grande sogno prenderà definitivamente forma e quindi io inizio ad esercitarmi.

Preparare piatti vegetali a prova di onnivoro sarà la mia nuova sfida.

Partiamo quindi un risottino, risotto al vino rosso con funghi e pomodori secchi

Continua a leggere

Spaghetti alla crema di piselli anacardi e menta

Spaghetti alla crema di piselli anacardi e menta

Anche se il meteo non collabora, noi abbiamo la primavera dentro.

Sono alcuni giorni che ho in testa questo piatto e non vedevo l’ora di realizzarlo.

Quando andavo all’asilo adoravo i piselli, ne mangiavo tantissimi, poi non so cosa sia successo, ma non ho mai più voluto mangiarli, non mi piacevano, se li trovavo nel piatto non iniziavo a mangiare finché non li avevo eliminati tutti.

Anche da vegana, pur avendo inserito tutte le verdure possibili, non li ho mai mangiati, ma ultimamente sento il desiderio di farlo.

Non sono di sicuro il mio piatto preferito, ma non ho più quel senso di rifiuto che mi ha accompagnato per una vita.

Devo dire che questo piatto mi ha soddisfatto moltissimo e sarei felice di rimangiarlo.

Continua a leggere

Minestrone estivo ultra leggero

Minestrone estivo ultra leggero

Un piatto delicato e saporito allo stesso tempo

Oggi è tutto il giorno che non sono molto in forma.

Questa mattina ho digiunato, ma non potendo digiunare in questo periodo dovendo studiare, cerco di rimanere leggera il più possibile.

A pranzo ho mamgiato della frutta e per cena mi sono preparata un minestrone buonissimo e molto leggero.

Avevo bisogno di una coccola calda.

Ingredienti per 2 persone Minestrone estivo ultra leggero

  • Zucchina trombetta 1/2
  • Carota media 1
  • Peperone rosso piccolo 1
  • Cipollotto rosso di Calabria 1
  • Lattuga romana 6 foglie piccole
  • Funghi shiitake essiccati 1 manciata
  • Grano saraceno 50 gr
  • Piselli cotti 100 gr
  • Acqua 1200 ml
  • Salsa di soia 4 cucchiai
  • Miso 1 cucchiaino
  • Spezie a piacere (io curry, cumino, aglio in polvere, garam masala, alloro, chiodi di garofano, bacche di ginepro)
  • Erbe a piacere (io basilico ed erba cipollina)
  • Nocciole tritate 1 manciata
  • Cocco rapé 1 spolverata

Procedimento:

La preparazione di questo minestrone è semplicissima.

Mandare e tagliare le verdure a cubetti di circa 1 cm, tagliare a metà le foglie di lattuga.

Mettere tutte le verdure in pentola con l’acqua e le spezie, cuocere 20 minuti dal bollore.

A questo punto aggiungere il grano saraceno, continuare la cottura per 15 minuti, poi aggiungere anche i piselli.

Cuocere ancora 5 minuti e togliere dal fuoco.

Aggiungere le erbe aromatiche, il miso e se necessario un pizzico di sale.

Spolverare con le nocciole ed il cocco e servire caldo o tiepido.

Ravioli alla cagliata di mandorle

Ravioli alla cagliata di mandorle

Formaggio fresco vegetale ricco di grassi buoni

Anche oggi mi sono trovata a mangiare un piatto fantastico nato allo scopo di finire la cagliata di mandorle fatta qualche giorno fa.

Pochissimo ingredienti per un piatto facile veloce e goloso.

Ingredienti per 20 ravioli

  • Farina di farro 100 gr + per spianatoia
  • Acqua 50/60 ml dipende dalla farina e dall’umidità
  • Cagliata di mandorle 200 gr c.a. >>qui il procedimento<< (la quantità pari ad una grossa nocciola per ogni raviolo, il reato per il sugo)
  • Passata di pomodoro 100 ml
  • Acqua 100 ml
  • Sale qb
  • Olio di cocco 1/2 cucchiaino
  • >>Formaggio di anacardi da grattugiare<<
  • Erba cipollina per guarnire

Procedimento:

In una ciotola mescolare la farina e l’acqua calda, versare l acqua poco alla volta fino alla consistenza desiderata.

Impastare per una decina di minuti finché l’impasto sarà liscio ed elastico, lasciare riposare 30 minuti in frigo.

Nel frattempo preparare il sugo, soffriggere l’aglio in una padella calda con l’olio di cocco, aggiungere la passata di pomodoro e l’acqua.

Lasciare cuocere qualche minuto poi unire circa 50 gr di cagliata di mandorle e mescolare molto bene,

Lasciare cuocere a fuoco basso per una decina di minuti. Tenere da parte.

Riprendere quindi l’impasto dal frigo, stendere la pasta con il mattarello o con la macchina.

Con l’aiuto di un sac à poche distribuire il ripieno, ripiegare la pasta sul ripieno e copiare i ravioli con un coppa pasta o uno stampino apposta (>>io ho usato questo<<)

Cuocere i ravioli 3 minuti in acqua bollente salata, con l’aiuto di una ramina scolarli e condirlo nella pentola del sugo, aggiustare di sale.

Comporre il piatto, spolverare con una bella grattugiata di formaggio di anacardi ed erba cipollina.

Per concludere in bellezza il pasto fare una golosa scarpetta con pane fresco e una buona dose di sugo.

Sorgo cremoso ai sapori del bosco

Sorgo cremoso ai sapori del bosco

Mantecato ai funghi, con salsa di mirtilli, quark di mandorle e granella di nocciole.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Oggi è il mio anniversario di matrimonio, quindi per questa sera ho voluto preparare qualcosa di speciale.

Ho preso spunto da un grande classico della cucina italiana quale è il risotto porcini e mirtilli e l’ho rivisitato.

Il riso è diventato sorgo ed i porcini sono diventati Portobello.

E poi i mirtilli, che si trasformano in una salsa di guarnizione e l’aggiunta del quark di mandorle per rendere ancora più cremoso il piatto.

Il tocco finale della granella di nocciole dà quel tono di croccantezza che rende speciale ogni piatto.

Ecco quindi come preparare il Sorgo cremoso ai sapori del bosco

Ingredienti per 2 persone Sorgo cremoso ai sapori del bosco

  • Sorgo integrale 200 gr
  • Acqua 400 gr
  • Portobello 2
  • Sedano rapa 200 gr
  • Latte di mandorle alto proteico 500 ml (160 gr mandorle, 500 ml acqua)
  • Malto di riso 50 gr
  • Mirtilli 160 gr
  • Succo di mezzo limone
  • Amido di mais 1 cucchiaio
  • Olio di semi qb
  • Tamari qb
  • Sale
  • Prezzemolo
  • Nocciole 1 manciata

Procedimento:

Iniziamo questa ricetta preparando il latte di mandorle, frullato quindi le mandorle e l’acqua per 1 minuto e filtrando poi il latte con una nut bag o uno strofinaccio.

Portare a bollore il latte e ridurlo della metà, poi mettere da parte.

Nel frattempo preparare la salsa ai mirtilli, preparando una gastrique di mirtilli.

Portare quindi a bollore il malto con un goccio di acqua, quando non fa più fumo aggiungere i mirtilli precedentemente frullati (dev essere un composto liquido, se serve aggiungere un goccio di acqua), ed il succo di limone.

Fare quindi ridurre un poco e poi legare con l’amido di mais stemperato in un goccio di acqua. Cuocere per 3 minuti, deve essere abbastanza denso.

Nel frattempo cuocere il sorgo nei 400 ml di acqua, salare, e continuare la cottura a fiamma bassa e coperto fino a completa cottura (vedere tempo sulla confezione).

Se serve aggiungere altra acqua, deve rimanere un po’ liquido.

Mentre il sorgo cuoce sbollentate il sedano rapa per 8 minuti.

Pulire i funghi e saltare in padell i cuori dei gambi e la pelle del cappello precedentemente pulita ed asportata insieme alle sue lamelle, con uno spicchio di aglio, un filo d’olio e sfumandocon Tamari.

Frullare quindi i resti dei funghi cotti con il sedano rapa e montare con olio qb per avere una crema.

Cuocere in padella anche il cappello del fungo sempre sfumando con salsa di soia, finché ben morbida.

Tostare le nocciole in forno a 130°, poi tagliarle a coltello in una granella.

A questo punto mantecare, per 1 minuto fuori dal fuoco, il sorgo con la crema di sedano rapa e funghi.

Impiattare a piacere, in questo caso ho formato un disegno sulla base del piatto con la salsa di mirtilli, impiattare il sorgo con un coppapasta e decorato con il quark di mandorle ed il fungo Portobello.

Completare con la granella di nocciole (che io mi sono dimenticata 🤦‍♀️) ed il prezzemolo.

RETE TICINO

Rete di economia solidale, Permacultura, Transizione e Decrescita nella Svizzera italiana

BioRama

Azienda Agricola Biologica di Andrea Girolimetto

Plantifully Based

always delicious, always vegan

MamaVegan

Cucina Vegana Mediterranea

Ory in cucina

Buon Gusto a tutti!

Medico di te stesso

Nutrimento per il corpo e lo spirito

Centro Studi Igienismo

La natura è Sovrana Medicatrice dei mali. Primo non nuocere. L’aria pura è il primo alimento e il primo medicamento. Nessun veleno serva mai a curare un malato!

Manipura Spiritual & Nutrition

"Ogni incontro è uno specchio"

VALDO VACCARO

IL PUNTO DI VISTA IGIENISTA

Rasta garage DREADMAKER Milano e Italia

DREAD (rasta) Maker viaggiatori: dalla testa intera di dreadlocks alle riparazioni di dreads rovinati, extension artigianali e accessori di legno, rame, metallo da mondo. Dread addicted? SI!

Studio LATTANZIO

Consulenza, assistenza e formazione in Igiene degli alimenti e Sicurezza sul lavoro. La mia professionalità al tuo servizio.

UnUniverso

Un Mondo Migliore

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

londarmonica

studio e ricerca: voce parlata - voce cantata - pratica strumentale

Piatti Vegani PinaVeg LifeStyle

Ricette di Cucina Vegana e RawVegan per un alimentazione Cruelty Free Sana Consapevole Colorata piena di Energia