Polpette al sugo, un grande classico

Chi non ama le polpette al sugo!? Impossibile! Sono una delle cose più goderecce in assoluto, rigorosamente seguite da scarpetta fino a consumare il piatto. 😂

Naturalmente quelle di cui parliamo sono polpette completamente vegetali, che si possono realizzare con i più svariati ingredienti e sono un ottimo modo per non sprecare gli avanzi.

E così facciamo anche al ristorante, seguendo la nostra politica zero waste.

Cucinando ogni giorno piatti nuovi e non avendo quindi una linea dobbiamo sempre preparare cibo in abbondanza per evitare di non poter servire i clienti.

E cosa si fa con ciò che è stato cucinato in più rispetto all’afluenza!? Spesso e volentieri questo cibo si trasforma in favolosi burger o polpette, grazie all’estro della mia collega Denise, anche detta Maga delle polpette 😂

Queste sono quelle che abbiamo preparato ieri, naturalmente non ci sono dosi e ingreidenti precisi, ma erano così buone che non potevo non farne un articolo.

Polpette al sugo, un grande classico

  • Porzioni: 4 pp
  • Problema: facile
  • Stampa

ingredienti

  • Tofu
  • Cous cous
  • Pasta scondita
  • Lenticchie rosse decorticate lessate e frullate, aromatizzate con erbe varie
  • Polpenta abbrustolita
  • Cipolla stufata
  • Cavolo nero
  • Foglie di ravanello
  • Zucchine crude
  • sale pepe aglio in polvere erbe aromatiche a piacere
  • Sugo di pomodoro

Istruzioni

Frullare tofu, semi, polenta, cipolla, pasta.

Unire gli ingredienti frullati con il cous cous e stufare in padella aggiungendo gli aromi per insaporire e amalgamare i sapori.

Frullare con il minipimer una parte del composto, se fosse troppo liquido aggiungere farina di riso o ceci, viceversa dell’acqua.

Formate le polpette cuocerle in forno 25/30 minuti a 180° e poi ripassarle in padella con olio per fare la crosticina.

Sfogliare il cavolo nero, spezzettare le foglie, condire con sale e olio, disporle ben distanziate su una teglia e cuocere in forno a 180° per 10/15 min finché ben croccanti.

Fare la stessa cosa con una parte delle lenticchie frullate, stendere il composto su una teglia in uno strato sottile, cuocere a 180° per circa 30 minuti, ma dipende dal forno, tenere controllato.

Tagliare una zucchina a spaghetti e marinare in sale olio e basilico finché morbidi.

Comporre il piatto con un mestolo di sugo, disporre al centro un nido di spaghetti di zucchine, 4 polpette per porzione e le Chips di cavolo e lenticchie.

Leccarsi i baffi. 😋

2 risposte a "Polpette al sugo, un grande classico"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Human_rEvolution

Nell'uomo c'è la Verità. Nell'uomo c'è la Saggezza. Nell'uomo c'è l'Infinito. (Sathya Sai Baba)

Il Diario di Bretella Seduta

(La mia visione della Vita)

RETE TICINO

Rete di economia solidale, Permacultura, Transizione e Decrescita nella Svizzera italiana

BioRama

Azienda Agricola Biologica di Andrea Girolimetto

plantifullybasedblog.wordpress.com/

always delicious, always vegan

MamaVegan

Cucina Vegana Mediterranea

Ory in cucina

Buon Gusto a tutti!

Medico di te stesso

Nutrimento per il corpo e lo spirito

Centro Studi Igienismo

La natura è Sovrana Medicatrice dei mali. Primo non nuocere. L’aria pura è il primo alimento e il primo medicamento. Nessun veleno serva mai a curare un malato!

Manipura Spiritual & Nutrition

"Ogni incontro è uno specchio"

VALDO VACCARO

IL PUNTO DI VISTA IGIENISTA

Rasta garage DREADMAKER Milano e Italia

DREAD (rasta) Maker viaggiatori: dalla testa intera di dreadlocks alle riparazioni di dreads rovinati, extension artigianali e accessori di legno, rame, metallo da mondo. Dread addicted? SI!

dott. Carlo Lattanzio

Consulenza e Formazione HACCP

UnUniverso

Blog di Nicola Zegrini

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

londarmonica

studio e ricerca: voce parlata - voce cantata - pratica strumentale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: