Tofu in pastella di lenticchie e semi di zucca

Ieri al ristorante (melamangio a Mendrisio, Canton Ticino) il menù del giorno prevedeva un tofu un po’ particolare, una piatto che ha colpito molte persone.

Ho avuto diverse richieste per la ricetta e così eccomi a condividerla.

Come quasi tutti i miei piatti, se pur di evvetto, la ricetta è di facile realizzazione, adatta a chiunque e con ingredienti di uso comune.

Vediamo come realizzarlo.

Ingredienti x 4 persone:

  • Tofu 100/150 gr a porzione
  • Per marinare salsa di soia succo di arancia sale olio erbe acqua
  • Lenticchie rosse decorticate 100 gr
  • Semi di zucca qb
  • broccolo 1
  • Lime 1
  • Finocchi 2
  • Barbabietola 1
  • Arancia 1
  • Cipolla 1
  • Brodo vegetale
  • Sale pepe erbe aromatiche
  • Olio evo

Procedimento

Come prima cosa tagliare il tofu a tocchetti i o fette, marinare almeno per un paio di ore, preparare la marinata mischiando gli ingredienti dedicati e aggiungendo la stessa quantità di acqua, in modo che il tofu rimanga sommerso.

Nel frattempo lessare le lenticchie nel doppio del volume di acqua finché sono spappolate, poi condirle a piacere con erbe aromatiche sale e un po’ di acqua in modo da frullarle con il minipimer e ottenere una pastella semidensa e molto liscia.

Tostare i semi di zucca in padella antiaderente e macinarli grossolanamente.

Quindi immergere il tofu nella pastella di lenticchie e poi passarlo nei semi di zucca.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

In un’altra padella soffriggere la cipolla, stufarle 5 min in abbondante brodo vegetale, trasferirle in una brasiera, aggiungere i finocchi tagliati a fette, regolare di sale, coprire con il coperchio e cuocere in forno a 180° finché ben morbidi.

Mondare il broccolo, fiori e gambo pulito dalle fibre coriacee esterne, lessarlo in acqua salata 20 min dal bollore, frullarlo con olio evo succo e scorza di lime a vostro gusto, sale e acqua qb fino ad avere una crema liscia semi densa.

Tagliare la barbabietola a spaghetto, marinarla per 1 oretta in sale olio e succo di arancia.

Comporre il piatto stendendo la crema di broccolo, adagiandovi sopra il tofu, formare un ventaglio con i finocchi e concludere con una forchettata di spaghetti di barbabietola.

Buon appetito.🤗

8 Comments

Rispondi a Chef V. Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

RETE TICINO

Rete di economia solidale, Permacultura, Transizione e Decrescita nella Svizzera italiana

BioRama

Azienda Agricola Biologica di Andrea Girolimetto

plantifullybasedblog.wordpress.com/

always delicious, always vegan

MamaVegan

Cucina Vegana Mediterranea

Ory in cucina

Buon Gusto a tutti!

Medico di te stesso

Nutrimento per il corpo e lo spirito

Centro Studi Igienismo

La natura è Sovrana Medicatrice dei mali. Primo non nuocere. L’aria pura è il primo alimento e il primo medicamento. Nessun veleno serva mai a curare un malato!

Manipura Spiritual & Nutrition

"Ogni incontro è uno specchio"

VALDO VACCARO

IL PUNTO DI VISTA IGIENISTA

Rasta garage DREADMAKER Milano e Italia

DREAD (rasta) Maker viaggiatori: dalla testa intera di dreadlocks alle riparazioni di dreads rovinati, extension artigianali e accessori di legno, rame, metallo da mondo. Dread addicted? SI!

Studio LATTANZIO

Consulenza, assistenza e formazione in Igiene degli alimenti e Sicurezza sul lavoro. La mia professionalità al tuo servizio.

UnUniverso

Un Mondo Migliore

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

londarmonica

studio e ricerca: voce parlata - voce cantata - pratica strumentale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: